Navigation Menu+

Via Lattea

“L’occhio dell’uomo non ha udito, l’orecchio dell’uomo non ha veduto”, 1995.

Stampa Cuore Immacolato di Maria, riproduzione mappa stellare Via Lattea.

 

 

L’installazione è operata su più piani.

Esternamente, sulla facciata ocra del palazzo Cesare da Sesto, sono disseminati dei chiodi su cui è legato uno straccio rosso.

Internamente ad una stanza del palazzo, è posto un quadro in cui è incorniciata sotto vetro un’immagine della Madonna con Gesù Bambino, cui è sovrapposta un’immagine opalina riproducente la mappa stellare della Via Lattea.

La mappa stellare è una disseminazione di punti, che rimanda idealmente alla segnazione esterna degli stracci rossi. Segni disseminati in uno spazio reale, fisico. L’immagine sacra rimanda ad una dimensione interna dello spazio, mentale, che è solo spiritualmente ed intimamente quantificabile e comprensibile. I chiodi di ferro e gli stracci rossi rimandano alla storia sacra della condizione umana.

La frase del titolo è una citazione da Shakespeare. Gli organi della conoscenza umana si dimostrano deboli di fronte all’incomprensibile, a cui solamente possiamo dire “sia fatta la tua volontà”.