Navigation Menu+

Carte

“Senza titolo”, 1995

Carta da parati, stampa, adesivo rosso.

 

Carte da parati e stoffe, con soggetti floreali o vegetali. Con la pittura rossa vengono ridipinti i fiori, o i frutti. Attraverso il gesto della pittura, alla realtà delle cose si contrappone una realtà altra, più alta.

La scelta del colore rosso è fondamentale: si rifà alla necessità di avere una sostanza che non sia di per sé descrittiva, ma segno e simbolo, quindi valore. Come segno e simbolo è il gesto dell’artista che fa e rifà.

Fondamentale è il prelievo delle stoffe e delle carte da parati dalla realtà preesistente, dal già esserci, evitando la necessità di creare l’immagine, lasciando l’opera al livello di analisi concettuale.

I concetti di Essere e Fare coincidono.